venerdì 29 aprile 2016

Lancia il dado

 CLICK PER VEDERE IL VIDEO

Se hai intenzione di tentare, fallo fino in fondo.
Altrimenti non cominciare mai.
Se hai intenzione di tentare, fallo fino in fondo.
Ciò potrebbe voler dire perdere fidanzate, mogli, parenti, impieghi
e forse la tua mente.
Fallo fino in fondo.
Potrebbe significare non mangiare per tre o quattro giorni.
Potrebbe significare gelare su una panchina del parco.
Potrebbe significare prigione,derisione, scherno, isolamento.
L’isolamento è il regalo, le altre sono una prova della tua resistenza,
di quanto tu realmente voglia farlo.
E lo farai a dispetto dell’ emarginazione e delle peggiori diseguaglianze.
E ciò sarà migliore di qualsiasi altra cosa tu possa immaginare.
Se hai intenzione di tentare, fallo fino in fondo.
Non esiste sensazione altrettanto bella.
Sarai solo con gli Dei.
E le notti arderanno tra le fiamme.
Fallo, fallo, fallo,FALLO!
Fino in fondo, fino in fondo.
Cavalcherai la vita fino alla risata perfetta.
E’ l’unica battaglia giusta che esista.

 Charles Bukowski

mercoledì 30 marzo 2016

Pastiera con farro

Sono in ritardo , perché la Pasqua è passata e in più la pastiera non è conforme alla tradizione ..
Ogni anno c'è qualche amico napoletano che me ne porta una invece quest' anno niente .
Allora l' ho  fatta da me con le cose che ho trovato in casa e vi assicuro che è venuta una bontà ,
 E in più non ho fotografato gli step , scusate provvederò alla prossima pastiera .

Pastiera con farro

Pastiera con farro

                                                  Tortiera da 26 cm di diametro 
Guscio
250 g farina per dolci
125 burro
1 uovo
1 cucchiaio zucchero
1 cucchiaino sale
40 g acqua fredda

Ripieno
300 g farro cotto
300 ml latte
300 g ricotta
125 g. zucchero a velo
1 cucchiaio miele
3 uova
1 limone
1 stecca di vaniglia
2 cucchiai estratto di limone o limoncello

PER LA COTTURA DEL FARRO
150 farro decorticato
acqua

12 ORE PRIMA mettete a bagno il farro decorticato in acqua tiepida , cambiandola 2-3 volte.
Lessate il farro 1 ora in acqua bollente. Scolatelo e lasciatelo raffreddare . Più o meno raddoppierà , se ne avanzate lo mettete nel congelatore e lo usate per delle minestre .
Cuocere il farro nel latte lentamente con la buccia del limone e mezza stecca di vaniglia fino al completo assorbimento del latte.
Poi frullare più della metà di questo composto e lasciate che si raffreddi completamente prima di usarlo .

Per il guscio della pastiera; mettete la farina, lo zucchero ,il burro freddo a pezzetti , l' uovo , il sale
la buccia del limone grattata e l' acqua freddissima nella ciotola del mixer .Impastate con il gancio a foglia, fino a quando tutti gli ingredienti si saranno amalgamati formando un impasto omogeneo e liscio .
Formate una palla e tenetela in frigo per 30 minuti . Poi stendetela con il mattarello . Ungete una tortiera di 26 cm . Di diametro e foderatela con 2/3 della pasta .

Intanto prepariamo il ripieno : in una terrina amalgamate la ricotta con lo zucchero , incorporate il farro, i tuorli delle uova , l' estratto di limone ,il cucchiaio di miele e metà vasetto di marmellata di limone .
Montate gli albumi a neve ben soda e uniteli al composto ricotta e farro. Stendete uno strato a piacere sul fondo della tortiera di marmellata rimasta, poi versate il ripieno nella tortiera livellandolo bene.
Ricavate dalla restante frolla delle strisce piuttosto larghe che disporrete a grata sul ripieno .
Infornate a 180° per 1 ora o qualcosina in più se vedete che non si è colorita tutta uniformemente Sfornate e fate raffreddare prima di servire, spolverizzando con zucchero a velo .

Pastiera con farro


sabato 26 marzo 2016

Pasqua

Buona Pasqua a tutti !  

Uova di Pasqua

                                                                  Pasqua 

A festoni la grigia parietaria
come una bimba gracile s'affaccia
ai muri della casa centenaria.
Il ciel di pioggia è tutto una minaccia
sul bosco triste, che lo intrica il rovo
spietatamente, con tenaci braccia,
quand'ecco dai pollai, sereno e nuovo,
il richiamo di Pasqua empie la terra
con l'antica pia favola dell' ovo.

Guido Gozzano 


lunedì 21 marzo 2016

Marmellata di limoni e zenzero

Come sempre in questo periodo compriamo i limoni donati dagli agricoltori di Procida  per aiutare Africa mission . Faccio sempre la marmellata perché sono limoni dolcissimi e succosi , questa volta ho voluto aggiungere alla ricetta dello zenzero che ci piace molto  .

Marmellata di limoni e zenzero


Marmellata di limoni e zenzero


kg 1 ½ Limoni biologici
+ succo di 8 limoni
50 g zenzero
zucchero 750
vasetti di vetro con coperchi da 250 g

sabato 19 marzo 2016

Siamo sognatori .


sognatore

Il segreto è che siamo sognatori,
siamo utopisti,
ma non di quei sognatori
che stanno sempre con il cuscino
sotto la testa
sulla veranda di casa.
Siamo sognatori con i piedi
piantati per terra,
siamo sognatori
con gli occhi ben aperti,
siamo sognatori
che conoscono gli amici
e che conoscono i nemici.

Tomás Borge  

sabato 27 febbraio 2016

Spezzatino in salsa gremolada

Con la pioggia di oggi per pranzo ci stava proprio bene una bella polenta con lo spezzatino .
Non so perché ma a casa mia è d' obbligo la polenta quando piove , un usanza che ricordo da sempre
Per questa ricetta ho usato la salsa gremolda per lo spezzatino  , condimento base per gli ossibuchi alla milanese .
Preparato con prezzemolo aglio e scorza di limone grattugiata, da aggiungere alla fine della cottura per insaporire la carne .

Spezzatino in salsa gremolada

Spezzatino in salsa gremolada


800 g. spezzatino di manzo ( taglio cappello del prete )
1 cipolla
1 spicchio d' aglio
1 ciuffo di prezzemolo
1 limone bio
50 g. farina 00
50 g. burro ( olio d' oliva se preferite )
1 dl vino bianco
1l. brodo di carne

domenica 7 febbraio 2016

C'era


focolare

C'era

C'era, un po' in ombra, il focolaio;
aveva arnesi, intorno, di rame.
Su quello si chinava la madre col soffietto,
e uscivano faville.

C'era nel mezzo una tavola dove
versava antica donna le provviste.
Il mattarello vi allungava a tondo
la pasta molle.

lunedì 25 gennaio 2016

Dentice in crosta di sale alla paprika

Con questo post inauguro una serie di ricette dietetiche , visto che dopo le feste ne abbiamo tutti bisogno io prima di tutti .

Dentice in crosta di sale alla paprika


Dentice in crosta di sale alla paprika


4 dentici da g.350 -400 l' uno oppure 1 da kg 1,5
2 kg sale grosso
4 cucchiai paprika dolce o affumicata
1 manciata di timo fresco o secco
olio extravergine d' oliva
acqua q.b