DIVAGAZIONI

..Abbiamo bisogno di contadini, di poeti,
di gente che sa fare il pane,
di gente che ama gli alberi e riconosce il vento.
Più che l'anno della crescita, ci vorrebbe l'anno dell'attenzione.
Attenzione a chi cade,
attenzione al sole che nasce e che muore,
attenzione ai ragazzi che crescono,
attenzione anche a un semplice lampione,
a un muro scrostato.
Oggi essere rivoluzionari significa togliere più che aggiungere,
significa rallentare più che accelerare,
significa dare valore al silenzio, al buio, alla luce, alla fragilità, alla dolcezza... 
Franco Arminio da "Geografia commossa dell'Italia interna"
 Per informazioni su questo autore http://it.wikipedia.org/wiki/Franco_Arminio
logo cibovinoeparole